• Controllo utente in corso...

Come comportarsi quando la gatta di casa va in calore

come-comportarsi-quando-la-gatta-di-casa-va-in-calore

Chi possiede una femmina di gatto sa bene, o dovrebbe sapere, a cosa si va incontro quando raggiunge la maturità sessuale. In questa guida vi darò dei consigli su come comportarvi ed affrontare al meglio certe situazioni, e risolvere nel migliore dei modi, sia per voi che per il bene della vostra gatta..

Scopri come fare
Difficoltà
  1. Solitamente la maturità sessuale del gatto avviene intorno al primo anno di vita, anche se a volte varia da razza a razza.
    Ad esempio alcune specie di gatti di razza a pelo lungo maturano più tardi rispetto ad altre,intorno ai 2 anni.
    Così come varia da maschio a femmina.
    C'è da considerare anche il fattore 'gatto domestico e gatto randagio', i mici di casa vanno in calore prima e più spesso rispetto ai randagi, per una serie di fattori sopratutto ambientali.
    Il calore felino varia a seconda delle stagioni, della luce del sole.

  2. In questa guida ci occuperemo nello specifico dei gatti domestici di sesso femminile.
    Le femmine domestiche in particolare spesso raggiungono la maturità sessuale intorno ai 6-8 mesi.
    Con l'arrivo della primavera e l'allungarsi del giorno, il ciclo del calore raggiunge il suo apice massimo, e l'estro della gatta può durare dai 7 ai 15 giorni, in molti casi arriva a durare anche 1 mese, con un periodo di pausa che varia da 1 settimana a 4 settimane.

  3. Sintomi del calore:
    I sintomi si riconoscono subito.
    Vedremo la nostra gatta diventare molto più affettuosa del solito, avere una notevole diminuzione dell'appetito, strofinarsi continuamente dappertutto, rotolarsi sul pavimento, emettere strani miagolii perpetui,veri e propri rantoli simili a quelli di un neonato che piange, mentre inarca vistosamente la schiena, alzando il bacino in alto e la coda, tipica posizione che assumono le gatte durante l'estro per l'accoppiamento.

  4. Al massimo che possiamo fare è fargli qualche coccola, ma noteremo che più coccole faremo e più la gatta aumenterà le sue moine ed i suoi miagolii, quindi non è certo un metodo efficace per calmarla, nè tantomeno per farglielo passare.
    Non rinchiudete la vostra gatta da sola in una stanza, o al buio come alcune persone fanno pensando di punirla per un qualcosa di cui non ha assolutamente colpa, perchè la vivrebbe come una specie di crudeltà, come un atto di abbandono.
    Gli animali vanno amati anche e sopratutto nel momento di bisogno e fragilità.

  5. Conseguenze del calore felino perpetuo:
    Come già detto, le gatte che vivono in casa, che non si accoppiano durante l'estro e non avranno quindi una gravidanza, andranno in calore continuamente durante tutto l'anno senza pause prolungate come invece succede ai gatti 'liberi', ed il calore 'a vuoto' col passare del tempo può provocare seri problemi di salute alla vostra piccola amica a 4 zampe.


di Maridg 8 febbraio 2011
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

14
Commenti

Pagina 1 di 2:
1 2 > »
lolita domenica, 20 ottobre 2013

ho una gatta sterilizzata ma mi va ancora in caldo.

Io ho una gatta sterilizzata circa 4 anni fà ora ne ha 7,ma purtroppo mi va ancora in caldo con una frequenza di quasi ogni mese e mazzo,e dura crca 15 giorni.Poi una cosa strana che mi fa pipì in dei posti particolari e sempre i soliti,sapete dirmi come posso aiutarla???????????????????

n° 8
maria sabato, 6 aprile 2013

c'è qualche prodotto che emana odori per non fare gli spruzzi che per loro segnalano il loro territorio

ho 6 gatti in casa e da poco che mi ritrovo gli struzzi per tutta la casa non so come fare mi date una mano grazie

n° 7
Eleonora lunedì, 1 aprile 2013

Mufa

io ho una gattina di 10 mesi ed è una gatta domestica però leggendo ho visto che i sintomi sono un po' diversi: la mia gatta non fa versi come un neonato e cuando l'ha accarezzo sulla schiena, non la inarca, perchè ?

n° 6
Gaia sabato, 2 febbraio 2013

Gatta in calore

Io ho una gattina che ha 8 mesi e per adesso è in calore, vivo in un paesino e quindi molto tempo lo passa anke fuori oltre che in casa. Io per il momento nn vorrei sterilizzarla anke perchè nn avrei problemi con i gattini nati. Cmq io sono dell'idea che se una gatta sta sempre in casa e nn ha la possibilità di accoppiarsi e decisivamente meglio sterilizzarla, ma se la nostra gatta sta fuori si potrebbe evitare, sempre che nn si abbiano problemi a tenere i gattini nati!

n° 5
Flora venerdì, 1 febbraio 2013

gatta sterilizzata

Ragazzi, io ho due gatti: un maschio sterilizzato e la femmina no. Credetemi che sto avendo un'esperienza davvero interessante, anche se grazie a Dio, 5 ore a notte su 8 si può dormire. Il gattone è stato sterilizzato a 4 mesi e adesso è sano come un pesce, sereno e poveretto cerca di aiutare la femmina come può, non sapendo ovviamente come agire. La piccola è più confusa che persuasa e francamente a sentirla miagolare disperata è una pena. Sono d'accordo che se non si vuole la gatta incinta è meglio sterilizzarla, per lei, per la sua serenità e non ultima la nostra. E' vero che a furia di calori inutili o una ventina di parti si va incontro a patologie anche rischiose; invece, con 15 minuti di intervento e meno di una settimana di ripresa, avremo gatte tranquille per tutta la loro vita. Una mia amica ha sterilizzato la gatta a 5 mesi: ora ha quasi 10 anni ed è una miciona in salute e salta ancora come una matta. Niente tumori e niente diabete. Fate voi......

n° 4
Chiudi
Aggiungi un commento a Come comportarsi quando la gatta di casa va in calore...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Pagina 1 di 2:
1 2 > »
Ultime Guide e Articoli di gatti