• Controllo utente in corso...

Come preparare la poltiglia bordolese

come-preparare-la-poltiglia-bordolese

La poltiglia bordolese è un fungicida rameico, utilizzato per combattere le malattie delle piante sia nell'agricoltura sia nel giardinaggio. Si tratta di una miscela a base di rame. Con questa guida ti spiegherò quale è il metodo per prepararla personalmente a casa.

Scopri come fare
Difficoltà
  1. Per la preparazione della poltiglia bordolese, chiamata anche poltiglia cupro-calcica, si misura un determinato volume di acqua (per esempio 100 litri) poi si versa questa acqua entro un recipiente di legno dopo averne tolto circa 1/20 (5 litri) che si mette in un secchio. Nel recipiente più grande si pone a di sciogliere il solfato di rame. Per la preparazione della comune poltiglia da usare per le viti occorre un chilogrammo di solfato di rame per ogni 100 litri di acqua. Si mette il solfato di rame in un sacchetto di tela. Si chiude e si lega poi questo sacchetto ad un bastone appoggiato ai bordi della botte, in modo che il solfato di rame rimanga tuffato poco profondamente nell'acqua contenuta nel recipiente.

  2. Appena disciolto si pesa della calce viva nella quantità di un chilogrammo per ogni chilogrammo di solfato impiegato. Si spruzza varie volte calce con una parte dei 5 litri dell'acqua contenuta nel secchio fino a ridurla in polvere. Si continua a bagnare la calce, piano piano, sempre con l'acqua del secchio e quindi si filtra questa miscela passandola attraverso ad una tela piuttosto rada. Il liquido filtrato attraverso la tela si versa, a poco a poco, nel recipiente dove si è disciolto il solfato di rame, agitando il tutto con un bastone.

  3. Se hai a disposizione delle cartine alla fenoftaleina, si bagneranno, ad una ad una, con la miscela di solfato di rame e calce, durante l'introduzione della calce. Dapprima, quando la calce è in piccola quantità, la cartina rimane del colore bianco primitivo, poi incomincia, pian piano a diventare rosea. A questo punto è arrivato il momento di cessare di versare la calce.

  4. Se si hanno a disposizione delle cartine al tornasole si cesserà l'immissione della calce quando la cartina, bagnata con la miscela di calce e solfato di rame, diventerà di colore rosso violaceo. La poltiglia è così pronta. Bisogna avere l'avvertenza, ogni volta che si introduce nelle pompe, di agitarla in modo che non si depositi.

  5. L'agricoltore di solito prepara questa poltiglia mettendo una quantità eccessiva di calce; siccome con molta calce la poltiglia macchia maggiormente le foglie egli crede di averne aumentata la potenza. In realtà si tratta di un errore molto comune. Il quantitativo indicato è sufficiente per i trattamenti ordinari alle viti.


di costanzo89 20 ottobre 2010
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Come preparare la poltiglia bordolese...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Ultime Guide e Articoli di piante-e-fiori