• Controllo utente in corso...

Come difendere le piante arboree con l'endoterapia

come-difendere-le-piante-arboree-con-l-endoterapia

Molto spesso il verde arboreo delle nostre case dovendosi adattare ad un ambiente sempre più ostile (inquinamento, cementifcazione, ecc.) è oggetto di attacchi da parte di insetti e funghi che ne compromettono, più o meno gravemente, la sua funzionalità. Segui questa mia guida e ti indicherò dei metodi per mantenere sane le tue piante, rispettando l'ambiente circostante e la tua salute.

Scopri come fare
Difficoltà
  1. Fino ad oggi in ambiente cittadino, risultava molto difficile il controllo degli insetti dannosi, con i trattamenti antiparassitari tradizionali. C'è comunque una tecnica innovativa chiamata endoterapia che ti permette la cura delle piante intervenendo in maniera "compatibile e sostenibile" con il contesto urbano e non solo.

  2. L'endoterapia prevede l'iniezione del prodotto insetticida direttamente nel tronco, sfruttando quindi il sistema vascolare della pianta per essere veicolato nelle foglie e proteggerle dagli attacchi dei parassiti. In questo modo si evita di spruzzare la soluzione insetticida nel'ambiente, limitando al massimo il quantitativo di fitofarmaco necessario per la difesa della pianta.

  3. L'endoterapia quindi permette di proteggere i tuoi alberi in maniera sicura per l'ambiente (minima quantità di insetticida utilizzata), per la popolazione (si evita l'applicazione dell'insetticida spray) e con un'efficacia di risultati tali da garantirti piante sane e verdi per l'intera stagone. Questo metodo ti da due possibilità di applicazioni: l'endoterapia a pressione controllata e l'endoterapia a sistema gravitazionale.

  4. Per la prima ovvero l'endoterapia a pressione controllata, il prodotto fitosanitario devi iniettarlo nella pianta con una certa pressione attiva: in pratica si tratta di una "iniezione". L'apparecchiatura per effettuare le iniezioni è costituita da una pompa da cui partono dei condotti di distribuzione collegati con dosatori volumetrici. Lungo il perimetro della pianta devi effettuare dei fori nei quali viene inserito il dosatore. In genere ti occorreranno da 1 a 5 minuti per effettuare una "iniezione", quindi il trattamento risulta assai veloce.

  5. Mentre per l'endoterapia a sistema gravitazionale, il prodotto fitosanitario devi iniettarlo nella pianta sfruttando la capacità assimilatoria della stessa: in pratica si tratta di una "flebo". Il fitofarmaco devi immetterlo in un contenitore assettico collegato ad un condotto di uscita, da cui si diramano tre condotti di distribuzione, a loro volta dotati di gocciolatoio. Lungo il perimetro della pianta devi effettuare dei fori nei quali inserirai l'ago monouso. In genere occorrono da 15 a 20 minuti per effettuare una "flebo", di conseguenza il trattamento è un pò più lungo di quello a pressione controllata.


di gioia01 2 marzo 2011
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Come difendere le piante arboree con l'endoterapia...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Ultime Guide e Articoli di piante