• Controllo utente in corso...
Guide simili Non ci sono articoli correlati per questo articolo
Speciale Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Come intervenire con rimedi naturali nei primi raffreddori dei bambini

come-intervenire-con-rimedi-naturali-nei-primi-raffreddori-dei-bambini

Ci troviamo nel periodo autunnale, quello delle prime pioggie, a volte anche violente, e dei primi freddi, un periodo segnato da abbassamenti repentini delle temperature. Non è raro vedere i nostri bambini affetti da certe evidenti forme catarrali: il nasino che cola, qualche colpetto di tosse, una respirazione un po' affannosa ecc.. Come intervenire in queste prime forme di raffreddamento?

Scopri come fare
Difficoltà
  1. I nutrizionisti raccomandano di porre la massima attenzione innanzitutto all'alimentazione. E' sconsigliata la somministrazione di latticini e derivati, di grassi idrogenati, di zuccheri e di frumento, perché questi nutrienti favorirebbero molto la produzione di catarro. Occhio alla loro presenza mascherata nelle merendine, nei cioccolatini o nei pani a cassette e in quant'altro ci passi sotto mano, con l'intento di somministrarlo al nostro bambino!

  2. Nella prima colazione sarebbe opportuno fargli introiettare molta frutta sia cruda che a spremute, accompagnandola con gallette di riso soffiato o alimenti similari, cosparsi di miele.
    A pranzo potresti fargli scegliere tra patate, che i bambini in genere gradiscono sempre, riso bollito, una tenera bistecca oppure del pesce in bianco, unitamente a un mix di verdure (se lo hai abituato a non rifiutare questo tipo di alimento).
    ·

  3. Altri interventi possibili dovrebbero essere fatti in direzione di rimedi esterni, sempre naturali. Se il bambino presenta una tosse stizzosa preparagli una bella macedonia di pera, melone, anguria (ci sono quelle che provengono da certuni paesi esteri) e fragola. Se presenta un catarro abbondante, prova a fargli bere un centrifugato di rapa bianca o di ravanello con l'aggiunta di miele, per renderlo molto gradevole.

  4. Ci sarebbe anche la verza da somministrare sotto forma di succo, che puoi ricavare centrifugando circa 50 gr di foglie verdi. Se non hai la centrifuga puoi usare anche il frullatore, ma ricordati di aggiungere un po' di acqua e di filtrare poi il prodotto finale. Basterà berne un bicchiere 2/3 volte al giorno. Se invece il bambino presenta mal di gola puoi preparargli degli impacchi, sempre di verza.

  5. Comunque ripeto come si fanno. Prendi le foglie verdi esterne della verza. Stendile per bene sul piano di lavoro e passaci, pressando, con un mattarello. In altre parole devi rompere tutte le nervature. Vedrai che uscirà un bel po' di succo e si inumideranno a dovere. Applicale sulla gola, coprendole con un panno.

  6. Lascia che esse agiscano tutta la notte e poi le elimini. Se hai a disposizione il famoso amaro svedese, conosciuto fin dall'antichità, puoi farne benissimo uso ed avere così un ottimo alleato contro le infiammazioni delle prime vie respiratorie. Come devi usarlo? Prepara un pezzo di ovatta abbastanza grande e imbevilo di amaro svedese.

  7. Applicalo alla gola del tuo bambino, dopo averla però cosparsa con olio di oliva. Successivamente, qualora ne ravvedi la necessità (magari l'amaro si è assorbito) imbevi nuovamente l'ovatta e riapplicala. Siccome non è consigliabile far bere l'amaro svedese direttamente ad una bambino, perché, come ben saprai, contiene alcol, lo puoi usare anche sotto forma di tisana. Vediamo in che modo.

  8. Metti sul fuoco un pentolino con dell'acqua (nella quantità di una tazza) e attendi che essa arrivi ad ebollizione. Spegni la fiamma e aggiungi un cucchiaio di amaro svedese. Lascia in infusione qualche minuto, in modo che il calore stesso dell'acqua faccia evaporare l'alcol contenuto nel cucchiaio di amaro svedese che hai versato in essa. Dolcifica la tisana col miele e somministrala al bambino.

Approfondimento

Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Leggi anche:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo

di Taisha 11 ottobre 2010
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Come intervenire con rimedi naturali nei primi raffreddori dei bambini...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Non ci sono articoli correlati per questo articolo